Comunicato Coordinatrice degli Addetti ai Piccoli Delfini

Grazie. Potrebbe bastare questo, ma siete molto di più. Perché noi addetti siamo qui a portare le nostre esperienze, fatte spesso non di scuola e di studio, ma di esperienze personali maturate nel tempo. Siamo qui a cercare di tramandare le tradizioni che ci hanno passato le nostre mamme, i nostri babbi e prima ancora a loro i nostri nonni e via discorrendo.

In questo mondo che corre veloce, che si tecnologizza, in cui non c’è più tempo per riflettere, la Contrada è un luogo sicuro grazie al contributo prezioso di ognuno di noi. La Contrada non è un asilo, non è un’associazione sportiva e nemmeno un campo solare: la Contrada è prima di tutto identità, un luogo prezioso perché lontano dai tempi di oggi, in cui i rapporti tra le persone di qualsiasi età sono condizione necessaria per far andare avanti un sistema che si fonda su basi che solo nella nostra meravigliosa città si possono trovare. La Contrada è per il bambino l’esperienza più Montessoriana possibile: conoscere, sperimentare e, perché no, sbagliare facendo i conti con una realtà che alla fine riesce sempre a proteggerti.

Non a caso per tutti Siena e le sue Contrade sono il luogo perfetto in cui crescere e poi invecchiare. Noi addetti ai Piccoli Delfini diamo ogni giorno il meglio di noi stessi, con i nostri pregi ed i nostri difetti. Ma senza qualcuno che ci ascolta e che ci segue niente sarebbe ancora possibile. Noi addetti abbiamo trovato e stiamo trovando voi: Piccoli Delfini, genitori, amici. L’impegno del coro dei Piccoli Delfini è stato faticoso, ma ci ha riempito di soddisfazioni. Abbiamo trovato in questo percorso tante persone che ci hanno aiutato e il cui contributo è stata cosa preziosissima: gli addetti di oggi e anche quelli di ieri, che addetti sono rimasti ancora nel cuore. Per questo, dirvi grazie è troppo poco.

Vorremmo dirvi che, per noi addetti ai Piccoli Delfini, la vostra fiducia è la cosa più bella che c’è.

Chiara Fineschi, Coordinatrice degli Addetti ai Piccoli Delfini