Ancora un ko per la Duprè

Seconda sconfitta per il GS Dupre per 3-2 contro l’Alberino: tutte e due di Federico Brizzi le reti biancocelesti.
A differenza della partita precedente, il GS Dupre esprime un buon gioco specialmente nel secondo tempo in cui ha avuto più volte l’occasione per pareggiare. Il carattere sta venendo sempre più fuori in una categoria difficile in cui la squadra può comunque dire la sua; il gruppo e l’affiatamento tra i compagni è forte e siamo certi che, di questo passo, verranno anche i risultati.

Bellini 6,5: forse poteva fare di più sul primo goal; incolpevole sugli altri si fa trovare pronto fra i pali
Rossi Paccani 6,5: come sempre non molla mai, lotta su tutti i palloni fino all’ultimo
Cavati 6-: un po’ perso nel primo tempo, riesce a trovare maggiore fiducia nel secondo tempo
Giallombardo 5,5: da un giocatore come lui ci si aspetta molto di più; forma fisica da rivedere
Salvini F. 6,5 : prezioso sia in fase difensiva che offensiva. Cerca fino in fondo di portare al pareggio la squadra favorendo i compagni
Rosini 6: alterna ottimi momenti ad altri in cui si estranea un po’ dal gioco, deve riuscire a trovare più di continuità
Brizzi 7: segna 2 grandi goal che tengono fino all’ultimo la squadra in gara 
Salvadori 6+: si trova da solo davanti con una squadra che fatica a servirlo; lavora i palloni in attacco ma non riesce a concretizzare

Carletti 6,5: corre sulla fascia, attacca, difende e lotta su ogni pallone
Morini F.
6: spinge poco sulla propria fascia complici anche le continue discese degli esterni del proprio lato
Salvatori 6+: entra e si fa trovare pronto. Gioca pochi minuti per poter entrare a pieno nei ritmi di gioco
Toscano G. s. v. : entra negli ultimi minuti per provare a pareggiare la partita con una squadra tutta volta all’attacco; anche lui non ha il tempo di entrare a pieno in partita
Castaldo 10: torna l’uomo spogliatoio che purtroppo non riesce ad entrare; incita e sprona i suoi fino all ultimo
Cicali-Consorti 6: dopo un primo tempo negativo riescono nel secondo tempo a schierare la squadra per mettere in difficoltà gli avversari.