Delle quaranticinque vittorie e mezzo, sono ben trenta i drappelloni che la Contrada espone all’interno della sala delle Vittorie.
Il più antico conservato nella sede museale è il Palio del 2 luglio 1779, mentre molto pregevoli sono quelli dipinti da Corrado Cagli (1972), Leonardo Cremonini (1985) e Giovanni Ticci (1995).
I più recenti sono stati realizzati ad opera di Claudio Carli (2012) e da Cesare Olmastroni e Cecilia Rigacci (2013).