La Duprè sfiora l’impresa

I biancocelesti reggono fino a 8 minuti dalla fine poi vince la Bomboneira

Squadra più che rimaneggiata (con Giovanni Toscano costretto ad indossare i guanti), modulo rivoluzionario (3-1-3), avversari decisamente più quotati: sconfitta assicurata? No, almeno fino a 8 minuti dalla fine, quando i biancocelesti avevano inchiodato i campioni in carica della Bomboneira sull’1 a 1 (rete di Giulio Salvini). Poi una sfortunata autorete e la sopraggiunta stanchezza hanno fatto capitolare una grande Duprè. 3 a 1 il risultato finale.
La salvezza non è lontana.

Toscano G. 6,5 Esordio da portiere per Giovanni che si comporta egregiamente tra i pali salvando diverse occasioni. Dà sicurezza alla squadra, sui gol è incolpevole.
Toscano F. 6,5 Ottima prestazione per il perno difensivo centrale. Limita la punta avversaria, peccato per il rimpallo sfavorevole che causa il 2-1.

Cavati 6 Altra bella prestazione, tanto sacrificio in fase difensiva. Puntuale sugli interventi, un po’ impreciso in fase di costruzione, sfortunato l’autogol.
Rosini 6- Potrebbe lasciare più il segno. Difende e tiene la posizione come tutto il reparto arretrato ma non è molto preciso nei lanci che potrebbero aprire spazi.
Brizzi 6 Fa il possibile: nello schema pensato da Mister Cicali è votato più al sacrificio che alla costruzione. Arriva qualche volta alla conclusione ma senza inquadrare la porta.
Carletti 6 Tanto cuore, sacrificio e passione per il biondo delle Lombarde. Non basta in una partita difficile. Nuovo ruolo che però gli può dare soddisfazioni in futuro.
Salvadori 6 Altro ruolo nuovo. Non vede mai la porta ma vede bene i compagni che serve con continuità.
Salvini G. 6,5 Il centravanti graffia appena ha l’occasione. Tiene bene il pallone in avanti e fa un gran lavoro, dimostrando di meritarsi la fascia di capitano. Il migliore dei suoi, esce per infortunio.
 
Morini F. 6 Entra nella ripresa, sbaglia qualche controllo ma sfiora un bellissimo gol con l’esterno. Complessivamente buona prova.
Castaldo s.v. Entra nel finale. Aiuta i suoi dalla panchina
Mr Cicali 8 Schiera la squadra in versione Marcelo Bielsa, gli avversari gli danno del “Loco” ma lui pazzo non è, tutt’altro. Inventa un modulo rivoluzionario e se la squadra regge (avendo anche più occasioni degli avversari) fino a 8 minuti dal termine è molto merito delle sue idee. Peccato per il risultato, ma la dimostrazione è che i ragazzi possono raggiungere la salvezza anche grazie ai suoi metodi innovativi. I palati fini apprezzano e ringraziano. Chapeau.